Il segreto delle calze

Il viaggio di Emilia e Angiolo, che ha 60 anni hanno percorso al contrario le rotte dell’immigrazione, cercando in Cina un nuovo futuro economico.

Paese

Italia, RPC

Anno

2016

Durata

52′

Emilia e Angiolo hanno sempre lavorato nella manifattura delle calze, prima come operai e poi come imprenditori, finché la crisi non ha portato alla chiusura della loro fabbrica. Come e dove ricominciare a sessant’anni? In Cina, dove se no?

Tra esotismo e tradizione, tra la Via Emilia e Pechino, la coppia parte per la provincia di Zhejiang dove per dieci anni si dedica a trasmettere la conoscenza italiana agli operai cinesi. Non sanno, i due coraggiosi artigiani, che la vera sfida verrà dopo e sarà il rientro in Italia.

Regia

Nicola Contini

Fotografia

Daniele Alecci

Montaggio

Diego Volpi

Produzione

Alessandro Carroli, Zhi Hengyi, Paolo Pallavidino

EiE film, Da Neng Culture Media, in collaborazione con Non Fictionplanet, NDR, ARTE, con il sostegno di MEDIA Programme, Fondazione Sistema Toscana

Distribuzione

Zelia Zbogar

Con il sostegno di Sardegna Film Commission

Il Segreto delle calze racconta la quotidianità di Emilia e Angiolo, una coppia di anziani coniugi che si trova a vivere e lavorare in Cina, distante anni luce da quel casale che ospitò la loro prima fabbrica. Una quotidianità radicalmente nuova, in un paese che non avrebbero mai immaginato neppure di visitare, quando molti anni indietro, in un mondo in cui le distanze significavano ancora qualcosa, si promisero fedeltà. Il film parte proprio dal punto di vista della coppia, muove attraverso il piccolo lessico familiare, ripercorre i cambiamenti economici, le condizioni di lavoro, gli orizzonti che improvvisamente si allargano con, sullo sfondo, il ritmo trascinante della Cina in espansione. (Nicola Contini – regista)